Impianto allarme

Impianto allarme HDRO

Quando si tratta di un impianto allarme, si desidera che il sistema sia discreto ovvero che non dia troppo fastidio a meno che qualcuno in realtà non si stia introducendo in a casa nostra, e allora in quel caso il tasto panico del telecomando dovrebbe scatenare l’inferno, giusto?

Il suono molto potente della sirena non è una caratteristica presente in tutti gli impianti allarme fai da te, ma è certamente presente negli impianti di allarme migliori di questa schiera ne fa parte il sistema antifurto HDPRO .
Assieme alla sirena da esterno l’impianto di allarme viene fornito con la sua centralina di comando talvolta è un cubo carino talvolta un mostruoso parallelepipedo, nel nostro casa non siamo costretti a nasconderlo in qualche sgabuzzino, perché l’estetica è discreta si veda anche la fotografia.
Completano la dotazione del nostro impianto allarme i sensori antifurto a contatto, un sensore di movimento, e un paio di altri accessori per mantenere la vostra casa sicura.

Impianto di allarme

Impianti allarme

I kit di impianto allarme che trovate in commercio magari dotati di comandi tramite web e app risultano facili da installare e funzionano come una normale applicazione per telefono (a volte un po’ troppo bene e dunque ci si diverte ad tormentare l’impianti allarme senza motivo), normalmente i kit sono studiati perché ci siano alcune cose mancanti in modo da voer ordinarli a parte per integrare il pacchetto totale.

Cosa c’è nella scatola del nostro impianto allarme ?

Se si opta per il pacchetto kit doppia frequenza preferito da noi che scriviamo questo articolo andiamo su minimo 299,00 euro se vogliamo il pacchetto Premium 349,00 euro, nella confezione sono contenuti, la centrale HDPRO; tre sensori di porte o finestre; un sensore di movimento; e due telecomandi, oltre a due chiavi proxy a sfioramento. I soldi in più per acquistare la versione premium del nostro impianto allarme è per avere inclusa la sirena senza fili con ripetitore di stato.

Componenti aggiuntivi extra necessari a seconda della dimensione della nostra abitazione sono i sensori per porta o finestra in più chiamati contatto magnetico a 20,00 euro e un ulteriore telecomando a 18,00 euro.

Ogni sensore porta magnetico è bianco o marrone o verde a richiesta senza sovrapprezzo.
La centralina di comando dell’impianto d’allarme è elegante e moderna. Oltre alla presenza del display è dotata di vari LED di stato di colore bianco quando sta lavorando correttamente e diventa rosso quando qualcosa non va o c’è un errore.

Per comandare l’impianto allarme basta aver scaricato l’applicazione (iOS o Android), collegare l’adattatore di corrente e collegare la centralina di allarme al router.
Ci sono piccole etichette sui sensori che impediscono loro di effettuare una connessione senza che la batteria sia inserita, quindi dovrete rimuovere quelli. Una volta che si avvia l’applicazione, è necessario inserire il numero di telefono legato al tuo numero di cellulare.
Le istruzioni in dotazione vi guideranno attraverso i passi, tra cui la ricerca per i vostri sensori, sensore di movimento, e telecomandi. La prima volta che passare attraverso questo processo è stato un gioco da ragazzi. La centralina di allarme include una batteria di backup, quindi se la corrente va via, l’intero sistema non si spegne e continua a lavorare correttamente.

Riceverete una telefonata di conferma dello status dell’impianto allarme diretto al vostro numero, ed è così che il sistema vi contatterà se il vostro allarme si sta per spegnere poiché è passato molto tempo da quando è andata via la corrente.
Per aggiungere la telecamera opzionale, è necessario collegare solo il carica batterie e impostare il dispositivo e vi verrà chiesto di condividere le impostazioni Wi-Fi in modo che possa connettersi alla rete.

Ora si può iniziare a posizionare i dispositivi del nostro impianto allarme in ​​tutta la casa. I sensori e rilevatore di movimento attaccano alla parete con supporti adesivi.

Attaccare le periferiche dell’impianto di allarme.

Nessun eccesso di pressione, ma ti consigliamo di tenere il sensore ben premuto la prima volta almeno 20-30 secondi, come è un po’ difficile da rimuovere dal muro una volta che è lì, e perde la sua capacità di attaccarsi con ogni successivo posizionamento, si sconsiglia di riposizionare i sensori più di una volta. Se installato correttamente, il sensore contatto invia affidabile notifiche ogni volta che la porta si apre, per esempio, e il rilevatore di movimento fa lo stesso quando percepisce un movimento.
Impostazioni varie
Con il telecomando in mano resti a fissare quattro simboli con le parole sotto. Arma, disarma, e panico sembrano abbastanza semplice, ma c’è anche una opzione detta casa, appunto rappresentata con un lucchetto dentro una casina, cos’è ?
Se si fa clic sul pulsante Arma, tutto viene attivato; il tuo antifurto inizierà a controllare attraverso i sensori la presenza di un intruso e dovrete entro tre minuti lasciare la vostra casa prima che inizi ad emettere un suono dolorosamente forte quando si attiverà il rilevatore di movimento.

Avrete sicuramente voglia di approfondire un po’ più in profondità le impostazioni dell’impianto antifurto prima di uscire fuori dalla porta. Nel caso non vogliate alcun avviso potete cliccare sul disarma, e non sarà più inviato alcun avviso a nessuno, e sarà possibile spegnere l’allarme panico.
L’allarme sonoro dell’impianto è superiore ai 110 decibel, per capirci è più forte di un clacson, e sicuramente i gatti odiano.

Per fortuna, ci sono le impostazioni per togliere il volume, oppure è possibile disattivare completamente. Dentro le impostazioni Internet l’impianto di allarme ha un sacco di altre opzioni per la personalizzazione, ad esempio è possibile modificare il tempo necessario per inserire o disinserire il sistema, i livelli di sensibilità della ip camera, e che tipo di notifiche acustiche si desidera che il sistema di allarme debba fare.

Questo è anche il luogo dove si può denominare i vostri dispositivi, perché Ingresso principale è molto più facile da ricordare rispetto a una serie di numeri e lettere.
Se si desidera una maggiore flessibilità, è possibile anche ad esempio far attivare al passaggio la fotocamera che riprenda il movimento o il suono.

Conclusioni e link al prodotto

Se volete leggere le caratteristiche complete di questo prodotto dotato di doppio combinatore telefonico e collegamento Internet potete fare un salto qui.

Fateci sapere cosa ne pensate oltre 10 mila clienti in 12 anni si sono affidati ai loro sistemi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.